Fiabe e Incantesimi

nov 12. gen 21.

Fiabe e Incantesimi - IV edizione

La rassegna dedicata ai bambini ed alle famiglie torna al Teatro della Compagnia domenica 12 novembre 2017 per proseguire fino al 12 gennaio 2018. Storie incantate, burattini, clown, ombre cinesi, prestigiatori...per cinque appuntamenti imperdibili.

Data
12 novembre 20172017-11-12T05:30:00 - 21 gennaio 2018 2018-01-21T05:30:00
Ora
17.30 2017-11-12T05:30:00 - 17.30 2018-01-21T05:30:00
Luogo
Teatro della Compagnia

Cinque appuntamenti che spaziano nei generi e negli stili, per stimolare la curiosità dei più piccoli e intrattenere i genitori con fiabe prese dalla tradizione e rivisitate nella messa in scena, ma anche spettacoli creativi dove saranno la magia e la fantasia a fare da padrone.

L’iniziativa “Fiabe e Incantesimi” è promossa e sostenuta dal Comune di Castelfranco di Sotto, Arci Valdarno Inferiore, Terzostudio progetti per lo spettacolo.

Le date in calendario sono: 12 e 16 novembre 2017, 10 dicembre 2017, 7 e 21 gennaio 2018.

Info e biglietti

Spettacolo unico alle ore 17,30

I biglietti d’ingresso sono acquistabili presso il Teatro della Compagnia al costo di 5,00 euro per gli adulti e 3,00 euro per i bambini, under 12. Ingresso gratuito per i bambini al di sotto dei 5 anni.

Ulteriore informazioni presso Terzostudio tel. 0571.485078, oppure presso l’Urp del Comune tel. 0571.487250

Programma completo

Domenica 12 novembre 2017, Teatro Glug presenta:

IL BRUTTO ANATROCCOLO

Lo spettacolo, tratto dall’omonima fiaba di H.C.Andersen, affronta il racconto con profondità ed immediatezza, mantenendo fede alle intenzioni e contenuti originari. Attraverso la magia di pupazzi, marionette a bastone, ombre e tanta musica lo spettacolo riesce a condurre i piccoli spettatori nel percorso dell’eroe anatroccolo, dalla nascita alla crescita, attraverso le quattro stagioni, alla sua definitiva trasformazione sia fisica sia psicologica, dando significato soprattutto a quella capacità di tutti i piccoli

anatroccoli del mondo: la forza e l’energia di cambiare. A chi non è capitato di sentirsi un brutto anatroccolo? Lo spettacolo, oltre ad essere un momento di gioia e di poesia, vuol dare un contributo a “tirar fuori” il cigno che è dentro ognuno di noi. Adattamento teatrale: Enzo Cozzolino. Scenografie e pupazzi: Birgit Hermeling. (durata 50 min.)

Domenica 26novembre 2017, la Compagnia Trabagai porta in scena:

LA PRINCIPESSA TRISTE

Una fiaba classica russa in una versione liberamente riadattata. La storia tocca temi come il consumismo, l’amicizia, la solidarietà. Un pentolaio arriva con il suo carretto pieno di pentole e si presenta ai bambini: interagisce con loro e, come per magia, trasforma il carretto in un castello, dalle cui finestre si affaccia la principessa triste. Catapultato nella storia che lui stesso sta raccontando, il pentolaio si troverà ad affrontare diverse peripezie per rendere felice la principessa.

La rappresentazione frontale sfrutta le tecniche della commedia dell’arte, del clown e del cantastorie. In questo modo i bambini possono sentirsi a loro agio, “accompagnati per mano” nel gioco della rappresentazione. Spettacolo per attori e burattini (durata 50 min.).

Domenica 10 dicembre 2017, la Compagnia dell’Atto comico presenta:

PER LA STRADA DI BREMA

Uno spettacolo tratto dalla famosa fiaba dei fratelli Grimm, in cui cinque attori interpretano i desideri di

quattro animali che vogliono diventare grandi artisti della musica. Il narratore guida gli spettatori all’interno

della storia dove si avvicendano i personaggi, che tra gag e interazione con il pubblico cercano di coronare il

loro grande sogno. Ma cosa succederà quando arrivati al concerto gli animali si troveranno senza strumenti per suonare? L’aiuto del pubblico si rivelerà fondamentale, tutti aiuteranno gli animali a diventare i più grandi musicisti di tutti i tempi (durata 50 min).

Domenica 7 gennaio 2018, Terzostudio porta sul palco:

IL CARNEVALE DEGLI ANIMALI

Tratto da una delle più note opere di Camille Saint-Saëns, lo spettacolo è frutto della maestria e della sensibilità di Federico Pieri, artista poliedrico e fantasista specializzato in magia comica.

I quattordici brani musicali della composizione prendono vita in uno spettacolo che unisce cinque tecniche

artistiche diverse: le ombre cinesi, la sand art, il teatro di figura, la prestigiazione e la clownerie. E così la marcia del leone, galline e galli, emioni, tartarughe, elefanti, canguri, pesci, asini, uccelli, fossili, il cigno si animano in un’unica storia che lascerà incantato il pubblico di tutte le età (durata 50 min.).

Domenica 21 gennaio 2018, Terzostudio presenta:

NON PERDERE IL FILO

Buffi pagliacci di legno, pirati poeti, rottami parlanti, un robot con una moka al posto della testa, un’affascinante ballerina, fantasmi canterini... prenderanno vita appesi ai fili sottili della fantasia. E condurranno in un mondo in miniatura, dove le proporzioni si stravolgono e anche l’adulto torna bambino.

Le piccole storie sono legate da un unico filo conduttore: la paura in tutte le sue forme e sfaccettature. Paura del diverso e dell’inspiegabile, paura dell’amore e della morte, paura di crescere e di non crescere mai. Paura che sarà burlata, ribaltata, accettata e trasformata in occasione di riflessione e di risate (durata 50 min.).