Voto cittadini italiani residenti all’estero (iscritti all’AIRE)

Gli elettori residenti all’estero (AIRE) possono votare nel paese straniero in cui si trovano esercitando il voto per corrispondenza oppure possono scegliere di rientrare e votare in Italia. Il cittadino AIRE che decide di votare in Italia deve far pervenire all’ufficio consolare operante nella circoscrizione di residenza dell’elettore (mediante consegna a mano, o per invio postale o telematico, unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento d’identità dell’elettore stesso che sottoscrive), entro il 25 marzo 2017, il modulo di opzione per il voto in Italia debitamente compilato (che trovate in allegato a questa notizia). Entro detto termine l’opzione può essere revocata con le stesse modalità ed entro gli stessi termini previsti per il suo esercizio. Eventuali opzioni esercitate in occasione di precedenti consultazioni politiche o referendarie non hanno più effetto.